Il turismo a Pozzuoli. Una miniera d’oro nascosta.

Share

Gennaro: tutti ci promettono mari e monti ma mai nessuna concreta iniziativa per il turismo: quali proposte per rivalutare i tesori di pozzuoli???

Peppe: quali proposte hai x il problema di viabilità parcheggi zone pedonali/ciclabili?

Bella sfida paradossalmente…

Prima di parlare di vero turismo, e non un selvaggio mordi e fuggi, dobbiamo legalizzare la città (impresa non semplice) rendendola pronta ad accogliere un vero turismo serio continuativo che crea valore aggiunto per tutta la comunità.
Abbiamo risorse invidiabili a tanti, in altri paesi l’un per cento di quello che c’è di storico e di naturale a Pozzuoli sarebbe fonte di sostentamento continuo per tutta la cittadinanza.
Valorizzare e gestire in legalità e trasparenza sono per me dei punti cardine per buttare le fondamenta di una città che sappia apprezzare e far apprezzare i tesori storico-culturali che possiede. Nota che ho scritto che prima dobbiamo essere noi ad apprezzare ciò che la Storia e la Natura ci hanno donato nel tempo. E per questo che credo nei giovani, nella formazione, nella creazione di un polo di eccellenza per il turismo e per il benessere.
Ma da subito interventi immediati, partiamo dal ripulire le strade (differenziata) e attiviamo procedure snelle per una semplice manutenzione delle stesse (manto stradale e marciapiedi), per poi mettere mano ai servizi (parcheggi e mezzi pubblici).
Fatto questo (che non è poco) pensiamo alle proposte: creare-proporre manifestazioni eventi permanenti e tutto ciò che possa attrarre turisti, tutto ciò tramite un forte ed organizzato assessorato al turismo. Istituire un uffico dedicato al Fund rasing cioè un uffico per il procacciamento di risorse esterne (capitali) ed idee.

Penso a progetti in cui si fornisce totale disponibilità alle case cinematografiche e pubblicitarie per sfruttare le bellezze, la storia e la cultura che solo il nostro territorio può offrire.
Rimanendo sempre aperto al confronto e alle idee che vengono dai cittadini. Nulla deve più essere fatto senza coinvolgere i cittadini.

Per fortuna alle Amministrative si può scegliere un nome e si può riconoscere una faccia. Questo è il momento di non sprecare un voto, non trovi?
E voi avete altre idee al riguardo?
Nicola Della Corte

Share
Share

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>