Tag Archives: Innovazione

Smart City? Il prossimo ufficio in fondo al corridoio.

Share
Smarter Cities . IBM for Smart City

Smarter Cities . IBM for Smart City

IBM a Napoli per un convegno organizzato con ANCIcomunicare. Le Smart City secondo il paradigma di Big Blue.

Oggi di nuovo all’ennesimo convegno su Smart City. Questa volta invitato da Big Blue, ai più noto come IBM. Il gigante americano, che ha guidato il mondo intero ai primi passi dell’Information Technology affiancando imprese e amministrazioni in più di 170 Paesi consentendo il raggiungimento dei loro obiettivi, ha uno ‘statement’ ben chiaro: “Creare opportunità attraverso leadership e innovazione“.

Smart City non è solo un termine, è una filosofia che dovrebbe essere la spina dorsale di un’amministrazione che ha al cuore il benessere dei suoi cittadini, che ha come vision la crescita del territorio non solo in termini economici ma soprattutto in termini culturali. Smart City non è una città da film di fantascienza ma è una città incentrata su relazioni semplici, Smart city è una città semplice.

Dall’uso responsabile delle risorse energetiche alla sicurezza, dalla mobilità sostenibile e integrata alla fiscalità partecipata e quindi alla trasparenza. Questo è il percorso che un’amministrazione moderna deve intraprendere. Ed è in questo in cui credo ed è per queste cose che assicuro sempre il mio impegno e non ho intenzione di mollare.

Ecco perché, come dico da mesi, bisogna creare a Pozzuoli una vera e propria task force che sia parte del DNA dell’Amministrazione e che, a mò di radar, spazzoli tutte le opportunità offerte dai Fondi Europei.

Si cambia così, si cambia programmando, si cambia agendo.

Le città devono avere una vision per determinare un’offerta di qualità per i cittadini. La svolta buona esiste davvero se è dentro la testa dell’Amministrazione. Solo muovendo queste corde sarà possibile realizzare progetti. Solo mettendo a regime un ufficio che coordini idee e faccia nascere progetti, sarà possibile evitare che iniziative di singoli abbiano a crearsi senza essere inquadrate in un disegno che vede al centro una crescita economica sostenibile e un miglioramento della qualità della vita dei cittadini.

Siamo nella traccia giusta, abbiamo realizzato il nuovo sito Web, acquistato le bici elettriche e partecipato ai due bandi MIUR. Abbiamo messo in campo una squadra di professionisti per elaborare progetti con i quali partecipare a bandi europei e abbiamo approvato una delibera sugli standard urbanistici che incentivano i privati che implementando quegli standard possono fruire di agevolazioni fiscali da parte del Comune.

Tutte queste operazioni hanno sì il merito di aver visto la luce ma non sono state messe a sistema e non sono state coordinate ed è questo il punto nevralgico. È la realizzazione di un ufficio ad hoc che è segnale dell’esistenza di una Smart City e non tanto i singoli progetti realizzati.

Stiamo facendo bene? Sì ma dobbiamo trovare gli strumenti, compatibilmente con la scarsità di risorse, per accellerare sul rinnovamento e questa è la sfida dei prossimi mesi. Ci vuole coraggio e impegno e io voglio assumermi la responsabilità di creare una Pozzuoli veramente Smart.

Share

Smau Smart City Roadshow Roma 2013. Pozzuoli c’è, riflessioni sui percorsi da intraprendere

Share

Cosa c’è da fare per migliorare la qualità della vita dei cittadini di Pozzuoli? Quanto c’è da fare per dare uno stimolo al lavoro e per rendere più snella ed efficiente la macchina amministrativa? Come è possibile attivare politiche ecocompatibili sul nostro territorio? E perché non celebrare quel matrimonio spesso annunciato tra turismo e nuove tecnologie?

Smau Smart City Roadshow Roma 2013 - Forum di discussione - Arena

Smau Smart City Roadshow Roma 2013 – Forum di discussione – Arena

Queste e altre numerose domande mi hanno accompagnato nei due giorni trascorsi a Roma allo Smau Smart City Roadshow 2013. Tanto per essere subito chiari è meglio dire che non si può e non si deve costruire il futuro di una città puntando solo sulle tecnologie. Per quanto queste possano essere innovative, non esiste, a mio avviso, niente di meglio che il buon governo e le buone pratiche di democrazia e queste sono la base sulla quale costruire il benessere di una comunità. Detto questo va anche posto l’accento che oggigiorno non mettere al servizio dei cittadini le nuove tecnologie significa compiere uno dei più gravi errori che una buona amministrazione possa commettere.

In questo periodo di grandi vincoli e restrizioni di bilancio per gli Enti locali, investire in Innovazione Tecnologica significa creare virtuosismi dove spendere vuol dire fare efficienza. Questo è fare spesa produttiva.

 Poiché la delega a me assegnata dal Sindaco Figliolia concerne l’innovazione tecnologica e visto che raccolgo con entusiasmo tutte le proposte che possono essere utili allo sviluppo di Pozzuoli, non potevo non essere presente ad uno degli appuntamenti più importanti in Italia, dove sono presenti realtà virtuose che si raccontano e si mettono a confronto, dove le esperienze si mettono a fattor comune, dove imprese e Pubbliche Amministrazioni sono protagoniste di quell’innovazione di cui il nostro Paese ha assolutamente bisogno.

Smau Smart City Roadshow Roma 2013 - Confronti ed esperienze

Smau Smart City Roadshow Roma 2013 – Confronti ed esperienze

Innovazione, competizione, Information and Communication Technology (ICT) e Smart City sono paradigmi che abbracceranno sempre più le nostre vite e con i quali faremmo bene ad avere dimestichezza perché i nostri figli ne saranno immersi quotidianamente e le città del Futuro, scritto con la ‘F’ maiuscola, sono di sicuro la via di fuga dal degrado e dal malessere.

Ciò in coerenza totale con quanto dichiarato nel primo rapporto sul Benessere equo e sostenibile (Rapporto BES 2013), dove il Cnel e l’Istat presentano i risultati di un’iniziativa che pone l’Italia all’avanguardia nel panorama internazionale in tema di sviluppo di indicatori sullo stato di salute di un Paese che vadano oltre il Pil.

Sono dunque felice di aver avuto due giorni di full immersion dedicandomi allo studio e al confronto delle esperienze più innovative in tema di città intelligenti. Ho intrapreso un vero e proprio viaggio attraverso i progetti che i Comuni e gli Enti locali italiani stanno mettendo in atto con successo, cambiando il volto delle città del nostro Paese e migliorando la qualità dei servizi delle amministrazioni e conseguentemente migliorando la qualità della vita dei cittadini creando numerose opportunità di lavoro.

Smau Smart City Roadshow Roma 2013 - Realtà di Enti e Imprese

Smau Smart City Roadshow Roma 2013 – Realtà di Enti e Imprese

Sì, perché Città Intelligente è anche quel modello di pratiche e attività virtuose che dà nuove possibilità a chi è ‘smart’, a chi sa fare business nuovi e utili, a chi non ha paura di avviare nuove imprese basate sul merito e sulla conoscenza. Ho avuto modo di apprezzare il lavoro di startup, imprese giovani attivate prevalentemente da giovani e con idee giovani e innovative. Aziende che desiderano innovare e confrontarsi con le Pubbliche Amministrazioni e che non temono la competizione in un campo che vede la legalità al primo posto.

Nei prossimi giorni pubblicherò una serie d’iniziative che sono state ‘affinate’ anche da questa esperienza romana e dai contatti avviati con amministratori di altri Comuni italiani e di aziende che hanno già intrapreso il cammino importante dell’esperienza Città Intelligente, Smart City.

Tutto questo comunque non crediate che sia cosa facile, a causa delle restrizioni di cui sopra, e quindi ho bisogno di un aiuto da parte vostra nello spingere la nostra amministrazione affinché si possa tracciare un solco netto, volto ad accelerare certe tematiche.

Voglio segnalare che questo mio approfondimento, sebbene avallato dalla nostra Amministrazione, è stato tutto a mie spese e non è costato nulla ai contribuenti di Pozzuoli. Meglio precisare…

In conclusione un appello rivolto a tutte le Energie Positive della Città: proponete progetti e condividiamo esperienze, facciamo rete e promuoviamo nuovi modelli.

È questo il senso di una comunità intelligente, è questo il principio di una Smart City.

 

 

Share